I nuovi condizionatori Wind-Free di Samsung: addio getto di aria fredda!

L’azienda coreana porta sul mercato la nuova linea Wind-Free, condizionatori rivoluzionari che non rilasciano aria fredda

Samsung ha lanciato una nuova linea di climatizzatori caratterizzati della speciale tecnologia Wind-Free che consente di ovviare ad uno dei fastidi caratteristici dei condizionatori per ambienti: il getto di aria fredda. La tecnologia Wind-Free infatti distribuisce aria fresca attraverso oltre 20.000 fori microscopici situati sulla parte frontale dell'unità, senza la necessità di utilizzare getti di aria fredda.

La linea dei condizionatori Samsung Wind-Free utilizza anche l’Intelligenza Artificiale - che tiene conto di una serie di parametri tra i quali la temperatura interna e esterna della casa - per monitorare al meglio e costantemente la temperatura nell’ambiente e poter restituire l’aria ideale rispetto alla richiesta dell’utente. La presenza di un sensore di movimento permette inoltre al condizionatore di sapere se la stanza è vuota e andare così in standby e non sprecare energia.

Infine, il filtro avanzato Tri-Care filtra le polveri sottili e abbatte la presenza di virus, batteri e allergeni assicurando una qualità dell’aria ottimale. I nuovi condizionatori Samsung Wind-Free saranno presto disponibili anche sul mercato italiano.

Sei interessato a questo prodotto oppure vorresti ricevere un preventivo per l'installazione di un climatizzatore?

Contatta il nostro reparto ARIA Rigamonti Clima al numero 348 0178089, anche tramite Whatsapp, oppure scrivi una mail all'indirizzo clima@tronydalmine.it.

I nostri esperti sapranno guidarti passo dopo passo nella scelta del prodotto e della configurazione più adatti a climatizzare al meglio la tua casa!

Campioni alla campionaria!

Eccoci ancora all’appuntamento con Riganews! Oggi vogliamo parlarvi del grande successo che ha avuto la fiera Campionaria 2019 di Bergamo!

Quest’anno compie 41 anni e ha raggiunto il suo record assoluto di presenze: ben oltre 90 mila!

Anche Aria, di Rigamonti Dalmine, come negli anni passati era presente con il suo stand e i suoi prodotti di punta!

Aria vuole conquistare i Bergamaschi, ma non solo.

La famiglia Rigamonti ha deciso di fare un regalo di Natale e fino al 29 Dicembre si manterranno i prezzi super convenienti della cartolina che è stata distribuita in fiera.

Quest’anno la manifestazione firmata Promoberg può vantare il più alto numero di settori merceologici esposti anche se i giorni della kermesse sono passati da nove a cinque, anche per andare in contro alle esigenze operative e tecniche degli espositori.

I primi due giorni infrasettimanali hanno registrato presenze superiori alla media degli anni passati e i 17mila metri quadrati, soprattutto da venerdì 1 novembre, festa di Ognissanti, alla chiusura di domenica 3 novembre hanno visto un boom di visitatori provenienti da tutta la provincia di Begamo e in gran parte anche dalle zone limitrofe. Un’affluenza che non si registrava da anni.

Fabio Sannino, presidente di Promoberg, commenta così il grande successo della fiera Campionario di Bergamo: “Con la sua lunga e importante storia la Campionaria è entrata nel cuore dei bergamaschi. Un appuntamento in grado di riunire contemporaneamente tradizione e innovazione e capace di rinnovarsi ogni anno, grazie alla qualità e alle novità portate in fiera dalle imprese, e a nuovi eventi collaterali studiati in modo mirato per soddisfare tutta la famiglia.”

Anche Aria, il reparto di Rigamonti di Dalmine dedicato alla climatizzazione, ritiene che quest’anno, rispetto agli anni scorsi, la fiera di bergamasca abbia avuto un grande successo.

Il pubblico della Campionaria ormai sa di poter trovare aziende di qualità come Rigamonti che propone sempre prodotti e servizi innovati con promozioni imperdibili.

Tutte le offerte ideate appositamente per la fiera Campionaria di Bergamo saranno valide fino al 29 Dicembre 2019. Cosa aspetti? Vieni subito da Rigamonti Dalmine nel reparto Aria e chiedi ai nostri esperti il prodotto più adatto alle tue esigenze a prezzi di cartolina!

NUOVO CATALOGO CLIMATIZZAZIONE 2019

ECCO IL NUOVO CATALOGO DEDICATO ALLA CLIMATIZZAZIONE, con tante soluzioni e proposte per soddisfare tutte le esigenze!

Specializzati nella vendita ed installazione di climatizzatori da oltre 20 anni, con all'attivo più di 10.000 climatizzatori installati, offriamo le migliori soluzioni per ogni tipologia di ambiente: appartamenti, ville, studi, uffici, negozi, ecc.

Passa in negozio: i nostri esperti ti consiglieranno sul sistema più adatto per te e ti mostreranno i prodotti dei migliori marchi del mercato: Daikin, Mitsubishi e Samsung. Garantiamo un servizio di installazione con nostri tecnici interni certificati F-gas e offriamo anche una garanzia aggiuntiva ALL-INCLUSIVE di 6 anni, con servizio di manutenzione compreso!

Sfoglia il CATALOGO ARIA RIGAMONTI 2019 e contattaci per preventivo e sopralluogo.

CURA LA TUA ARIA DI CASA

Benvenuti al consueto appuntamento con RigaNews, il Blog di Rigamonti Dalmine.

Oggi parliamo di come prenderci cura dei nostri condizionatori.

La qualità dell’aria che si respira è molto importante e per farlo è necessario eseguire una periodica sanificazione e manutenzione dei climatizzatori.

Il Climatizzatore è composto da due unità:

  • Unità esterna, dove sono alloggiati il compressore e il condensatore;
  • Unità interna (split) dalla quale fuoriesce l’aria alla temperatura impostata.

Queste unità sono sottoposte a polvere, agenti inquinanti e batteri, che potrebbero essere diffusi nell'abitazione e mettere a "rischio" la nostra salute. Da qui l’importanza di effettuare un’annuale sanificazione del climatizzatore, per migliorare il comfort ed evitare che polveri e batteri si annidino.

Vediamo cosa e come fare:

Lavare il filtro

Dopo aver rimosso il filtro, lavarlo solo con acqua. Alcuni consigliano anche di utilizzare dei disinfettanti spray da spruzzare sul filtro. La fase più delicata è quella dell’asciugatura. Il filtro non va fatto asciugare all’aria aperta, perché potrebbe trattenere di nuovo particelle e polveri, vanificando le operazioni di pulizia. L’ideale sarebbe utilizzare un compressore ad aria, se possibile.

Pulire le bocchette

Per una corretta sanificazione climatizzatori non basta lavare il filtro. Batteri e particelle potrebbero essersi depositati anche all’interno delle canalizzazioni e sulle bocchette di emissione.

Contattare un tecnico qualificato

Per eseguire una sanificazione accurata bisogna sapere dove mettere le mani ed essere attrezzati con gli strumenti giusti. Il fai da te può essere una soluzione, ma il consiglio è sempre quello di affidarsi a un tecnico esperto, che conosca i vari modelli e sappia come intervenire con una pulizia accurata di tutto l’impianto.

Risultati immagini per aria pulita

Puoi effettuare la pulizia dei filtri circa 1-2 volte l’anno:

  • Prima dell’accensione del condizionatore, tra fine primavera e inizio estate
  • A fine stagione (settembre/ottobre)

 

Il nostro reparto specializzato Aria Rigamonti puoi trovare tutti i prodotti necessari, ma anche un team di esperti dedicato che ti aiuta con la manutenzione del tuo apparecchio e ti permette di avere il tuo condizionatore sempre funzionante e pulito!

POLLINI E ACARI? COMBATTIAMOLI CON L’ “ARIA”

Bentornati anche oggi al nostro appuntamento settimanale con Rigamonti Dalmine dove la tecnologia casalinga non ha segreti ;)

Oggi, noi allergici dello Staff  Rigamonti, vogliamo aiutare tutte le persone che soffrono di allergie e riniti allergiche. Sappiamo che questi mesi, durante i quali ci saranno anche i pollini, saranno particolarmente duri.

L’inquinamento domestico è tra le cause principali dell’allergia e un buon purificatore d’aria può migliorare la situazione generale del soggetto allergico.

purificatori d’aria possono aiutarci infatti a eliminare le sostanze sospese nell’aria che respiriamo. In particolare, riescono a eliminare:

  • polvere
  • Allergeni
  • Virus
  • Germi
  • Batteri
  • Altre sostanze inquinanti
  • purificatori d’aria risultano ancora più utili per chi ha animali domestici. Questi elettrodomestici riescono a ridurre i sintomi di allergie al pelo di animali.

Restando in tema allergie, riescono a migliorare la situazione di chi soffre per gli acari della polvere, di sinusite ricorrente o ha altre patologie alle vie respiratorie come asma e infiammazioni varie.

Curiosità “tossica”: nei nostri tappeti di casa possiamo trovare fino a 8 volte il suo peso in sporcizia, pesticidi, liquidi provenienti dalle auto e veleni presenti sul suolo portati in casa dalle nostre scarpe.

Un buon purificatore d’aria può migliorare la situazione generale del soggetto allergico e in particolare di chi soffre di allergia agli acari della polvere, di sinusite ricorrente o ha altre patologie alle vie respiratorie come asma e infiammazioni varie.

Nella scelta del purificatore d’aria bisogna considerare diversi fattori come la rumorosità, il sistema di filtraggio, le dimensioni dell’apparecchio, la portabilità e la presenza di eventuali allarmi in grado di avvisare quando è arrivato il momento di cambiare il filtro. e da Rigamonti Dalmine puoi sempre fare conto sul reparto Assistenza Aria!

Ci sono svariati modelli. Elettrodomestici con un filtro al carbone in grado di eliminare i cattivi odori e vapori chimici, un filtro HEPA in grado di eliminare polvere, acari, pollini, allergeni e il 99,97% delle particelle sospese in aria e un filtro antimicotico brevettato per bloccare i cattivi odori e la proliferazione di batteri, muffe e funghi.

Noi di Rigamonti Dalmine, reparto ARIA, ti guideremo verso una scelta appropriata e consapevole. Vienici a trovare e scopri come "sopravvivere" alle allergie! ;)

Pompa di Calore: la tecnologia che fa bene a tutti

La tecnologia della pompa di calore ha rivoluzionato il PANORAMA degli impianti di riscaldamento/raffreddamento, portando notevoli benefici all’ambiente e agli utenti. Gli impianti REALIZZATI CON QUESTA TECNOLOGIA SONO Senza dubbio la soluzione più sostenibile SUL MERCATO.

Stiamo sviluppando sempre più una coscienza ambientale e siamo più consapevoli del nostro impatto sull’ambiente. Abbiamo la tendenza a modificare gli aspetti più evidenti della nostra vita, come limitare l'uso di materie plastiche, riciclare, eliminare le sostanze chimiche contenuti nei nostri prodotti per la pulizia. Abbiamo il bisogno di guardare alle nostre vite da un senso ancora più ampio. Guardare come rinfrescare e riscaldare la nostra casa è quindi un ottimo punto di partenza.

Avere un impianto in pompa di calore significa non avere bisogno di utilizzare dispositivi di riscaldamento o raffrescamento inquinanti, affrontando le estati e gli inverni nel comfort e con un occhio all'ambiente. Il modo in cui gli impianti in pompa di calore lavorano è più sostenibile rispetto alle loro alternative. Non bruciano nulla per creare calore, consumano una piccola quantità di energia elettrica necessaria al loro funzionamento ma soprattutto non producono emissioni di anidride carbonica supplementare.

Climatizzatori a pompa di calore: caratteristiche tecniche

I climatizzatori a pompa di calore sono macchine che hanno una doppia funzione: oltre a produrre basse temperature, per sopportare la calura estiva, azionando un semplice interruttore, invertono il loro ciclo di funzionamento e d’inverno possono essere utilizzati per riscaldare l’ambiente in cui sono installati. Nelle pompe di calore, la pompa riesce a trasformare il calore a bassa temperatura contenuto nell’ambiente esterno, in calore ad alta temperatura da cedere ai locali da riscaldare.

Tipologie di pompa di calore

Le pompe di calore possono essere di tre tipologie diverse, in base al modo in cui rilasciano il calore nell’ambiente:

  • i climatizzatori a pompa di calore con ventilconvettori, caratterizzati da armadietti (split) che contengono delle tubazioni in cui circola l’acqua riscaldata e da ventilatori che diffondono l’aria riscaldata nel locale;
  • le pompe di calore con serpentine, caratterizzati dalla presenza di serpentine inserite nel pavimento in cui circola l’acqua riscaldata;
  • i condizionatori a pompa di calore con canalizzazioni, caratterizzati da condotti canali in cui avviene una circolazione forzata dell’aria, che trasferiscono direttamente il calore prodotto dalla pompa di calore ai diversi locali attraverso le canalizzazioni.

Climatizzatori a pompa di calore: come funzionano

I climatizzatori a pompa di calore assorbono il calore dalle sorgenti, cioè da aria, acqua e suolo. L’aria, l’acqua e il suolo terrestre immagazzinano notevoli quantità di energia che viene rinnovata continuamente grazie al calore terrestre, all'irradiazione solare e alle precipitazioni atmosferiche. I condizionatori con pompe di calore sono formati da un compressore che permette alla pompa di calore di portare queste sorgenti ad una temperatura tale da renderle utilizzabili a scopo di riscaldamento.

Il funzionamento della macchina è inverso, a seconda dell’opzione impostata: per scaldare l’ambiente, il climatizzatore prende l’aria calda dall’esterno e la fa confluire dentro casa alzandone la temperatura mediante energia elettrica. Al contrario, per rinfrescare, il calore viene prelevato dall’ambiente interno e ceduto all’esterno, sfruttando le proprietà del gas refrigerante per abbassare i gradi centigradi.

Il climatizzatore a pompa di calore può svolgere le seguenti funzioni:

  • Controllare la temperatura sia in estate sia in inverno, raffrescare e riscaldare l'ambiente
  • Regolare l'umidità della stanza (deumidificazione)
  • Ottimizzare la portata d'aria (circolazione e distribuzione)
  • Pulire l'aria (filtrazione)

Per tutti questi scopi, i condizionatori migliori sono quelli dotati di tecnologia inverter, in quanto modulano in automatico la potenza dell’aria calda o fredda necessaria per mantenere la temperatura impostata senza continui spegnimenti e accensioni della macchina (tecnologia on-off). Questo sistema, oltre a garantire un maggiore comfort, ottimizza i consumi energetici, limitando gli sprechi. Inoltre, è nettamente meno rumoroso.

Riscaldare con la pompa di calore: quando conviene

I condizionatori con pompa di calore sono senz'altro una valida alternativa agli impianti tradizionali a gas per riscaldare casa. Anzi, a volte sono da preferire perché più convenienti, ma solo in determinate situazioni! Per esempio, sono l’ideale se utilizzati come soluzioni ad hoc, per scaldare spazi piccoli molto velocemente. E anche se in Italia l’elettricità non è a buon mercato, degli split efficienti risultano comunque più convenienti rispetto ad altri tipi di riscaldamento. Gli apparecchi più moderni, infatti, scaldano circa 5 volte di più di una stufetta elettrica o un termoventilatore, a parità di consumi.

Un altro fattore da considerare per l’utilizzo delle pompe di calore per riscaldare è la temperatura esterna: quando è troppo bassa, il rendimento degli impianti a pompa di calore diminuisce.

In linea generale, riscaldare con la pompa di calore conviene per poco tempo e come soluzione mirata, oppure quando non fa molto freddo, ad esempio durante le mezze stagioni. Anziché accendere i termosifoni è più economico sfruttare l’azione localizzata e rapida di uno split.

In conclusione…

Se devi acquistare un nuovo condizionatore per la tua casa, assicurati che sia un modello a pompa di calore. In questo modo potrai usufruire di un prodotto per raffrescare l’abitazione, ma anche per riscaldarla rapidamente.

E questo non è l’unico vantaggio. Se controlli l’etichetta energetica, potrai vedere come i migliori condizionatori a pompa di calore hanno indici di efficienza stagionale SEER (raffrescamento) e SCOP (riscaldamento) molto alti, quindi una classe energetica elevata (A++ o superiore), che assicura consumi decisamente ridotti e quindi il massimo risparmio energetico.

Infine, rispetto a un climatizzatore tradizionale, un condizionatore a pompa di calore ti permetterà di usufruire e beneficiare delle agevolazioni fiscali previste per quest'anno, che si applicano proprio ad impianti ad alta efficienza energetica.

Se sei interessato ad un nuovo impianto e hai domande o dubbi da chiarire, vieni in negozio e ti forniremo tutte le informazioni che ti servono. Clicca qui per vedere dove siamo e per contattarci!

RINNOVATO IL BONUS CLIMATIZZATORI 2019

Ancora un anno di proroga per i cosiddetti Ecobonus e per le altre detrazioni per la ristrutturazione edilizia 2019. La recente Legge di Bilancio 2019 rinnova fino al 31 dicembre 2019 le agevolazioni per l’edilizia, che incentivano gli italiani a migliorare dal punto di vista energetico e/o edilizio la propria abitazione.

 

 

Bonus climatizzatori 2019: in cosa consiste?

Il bonus condizionatori 2019 è un’agevolazione fiscale per gli acquisti di condizionatori d’aria con pompa di calore e che, quindi, possono essere utilizzati come riscaldamento nella stagione invernale o intermedia e in modalità raffrescamento d’estate, indipendentemente dal marchio o dal modello. Chi installa un nuovo impianto avrà la possibilità di detrarlo dalla dichiarazione dei redditi del 50% o 65%.

Va detto innanzitutto che il bonus spetta a tutti i cittadini, sia in presenza di una ristrutturazione edilizia che senza ristrutturazione. La tipologia di incentivo della quale si può usufruire varia però in base all'ambito nel quale viene fatto l’acquisto:

  • Bonus climatizzatori con ristrutturazione edile: detrazione al 50% se il nuovo impianto è a pompa di calore, anche a non alta efficienza ma mira al risparmio energetico + riduzione IVA al 10%. Solo su unità immobiliari residenziali o parti comuni, condomini.
  • Bonus climatizzatori risparmio energetico: detrazione al 65% per condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza che sostituiscono l’impianto di riscaldamento esistente. Detrazione fruibile sia per abitazioni, uffici, negozi ecc.
  • Bonus climatizzatori con bonus mobili con ristrutturazione: detrazione 50%, quando si realizza una ristrutturazione edilizia straordinaria su singole abitazioni o condomini, è possibile fruire della detrazione se si acquistano mobili e grandi elettrodomestici A+ (A per i forni), quindi compresi i climatizzatori.
  • Bonus climatizzatori senza ristrutturazione: se non vengono effettuati lavori di ristrutturazione, è possibile lo stesso fruire dell’agevolazione fiscale, ma solo se si intende sostituire il vecchio impianto di climatizzazione con un nuovo impianto a pompa di calore e ad alta efficienza energetica.

Due cose importanti da segnalare: la prima è che tutti possono beneficiare dei contributi, sia che siano proprietari sia che siano residenti; perciò, anche chi è in affitto può godere della detrazione fiscale! La seconda è che, come accennato sopra, anche tutti coloro che avessero già installato un climatizzatore di vecchia generazione e volessero sostituirlo con uno nuovo più efficiente possono usufruire degli incentivi.

Come funziona il bonus?

La legge è molto specifica nel dettagliare condizioni e requisiti necessari per poter ottenere il bonus climatizzatori. Innanzitutto, affinché la spesa sia detraibile, occorre che l’acquisto sia documentato; i metodi di pagamento accettati sono il bonifico postale, bancario e tramite carte di credito o di debito. Tutte le ricevute dei pagamenti e le fatture di acquisto del climatizzatore, riportanti la natura, qualità e quantità dei beni e servizi acquistati, valgono come documentazione fiscale da conservare.

L'iter burocratico per ottenere la detrazione si compone di alcune pratiche e certificazioni che sono obbligatorie per poter ottenere il rimborso. Solitamente, chi si occupa di installazione di impianti di climatizzazione è in grado di supportare i propri clienti in questa procedura; il nostro personale, su richiesta, si occupa di tutta la parte amministrativa e fiscale necessaria, e rilascia ai clienti un fascicolo tecnico ad hoc completo di tutto il necessario.

Ricordiamo infine che il rimborso viene erogato come spesa detraibile dalla dichiarazione dei redditi tramite modello 730 e Unico, in 10 quote annuali.

Se sei interessato ad un nuovo impianto, hai domande o dubbi da chiarire, vieni nel nostro negozio specializzato e ti forniremo tutte le informazioni che ti servono. Clicca qui per vedere dove siamo e per contattarci!

L’IMPORTANZA DEL GAS R32

Minori emissioni di CO2 e maggiore efficienza per i climatizzatori che utilizzano il gas refrigerante R32

Le più recenti direttive europee, che hanno l'obiettivo di ridurre l'impatto ambientale dei fluidi utilizzati negli impianti di climatizzazione, vietano l’utilizzo di alcuni refrigeranti, ad esempio l’R410A o l’R22, ritenuti nocivi per l’ambiente e, nello specifico, per lo strato di ozono. In linea invece con il regolamento UE è il GAS R32, che ormai sta diventando lo standard in tutti i settori, residenziale incluso.

Ultimamente si sono sempre più diffusi in Italia condizionatori con gas per condizionatori R32 che, rispetto all’R410A, differisce per impatto ambientale ed efficienza energetica.

Il gas di ultima generazione, infatti, influisce meno sul riscaldamento globale; si calcola che l'R32 abbia un effetto di circa un terzo inferiore al gas refrigerante R410A.

Anche l'efficienza energetica non sono da sottovalutare: l'R32 consente un funzionamento ottimale del compressore della macchina esterna del climatizzatore: viene utilizzato in minore quantità del refrigerante R410A, risultando più efficiente energeticamente e permettendoci di ridurre i consumi e risparmiare.

Non da ultimo, è importante ricordare che il gas R32 è utilizzabile in totale sicurezza nelle abitazioni, perché a bassa infiammabilità. Questo gas si infiamma solo se presente in elevate concentrazioni; per la minima quantità di gas contenuto nel condizionatore, il rischio è praticamente nullo.

Altro cambiamento positivo e significativo da considerare riguarda la manutenzione del condizionatore, che diviene ancor più facile. Caricare il gas refrigerante R32 risulta molto più semplice, perché si tratta di un gas puro.

Nonostante queste considerazioni, è opportuno sempre richiedere l’intervento di personale specializzato sia per l’installazione ed il montaggio del condizionatore che per la sua manutenzione.

Per informazioni sugli impianti di climatizzazione, oppure per un preventivo gratuito di un nuovo impianto, potete contattarci o passare nel nostro punto vendita a Dalmine. Clicca qui per vedere dove siamo!

Climatizzatori Canalizzati: cosa sono?

I climatizzatori canalizzati sono impianti il cui funzionamento si basa su una singola unità esterna e su una diffusione dell’aria climatizzata negli ambienti attraverso un sistema di distribuzione privo di split (unità interne) visibili. Una soluzione particolarmente adatta nel caso di uffici o negozi, dove l’installazione di un condizionatore in ogni ambiente risulterebbe esteticamente poco piacevole oltre che dispendiosa, ma che ormai sta prendendo piede anche in appartamenti e abitazioni private.

Image result for climatizzatori canalizzati

Il funzionamento è del tutto analogo a un sistema tradizionale; anche in questo tipo d’impianto è possibile scegliere la funzione di raffrescamento, riscaldamento e deumidificazione dell’aria. L’aria immessa nell’ambiente verrà diffusa in modo omogeneo in tutta la casa passando per un percorso costituito da canali che terminano con delle bocchette di mandata, collocate in ogni locale da climatizzare.

Data la particolare conformazione degli impianti di climatizzazione canalizzati, la loro installazione è consigliabile in caso di nuove costruzioni o ristrutturazioni di edifici. Nel caso di un’installazione successiva, si tratterà comunque di una procedura piuttosto invasiva sull'edificio, per la quale è necessario rivolgersi a professionisti qualificati. Vi è infatti la necessità di eseguire delle opere murarie all’interno dell’appartamento – fori e controsoffitatture per creare le basi per la canalizzazione del sistema di condizionamento.

impianto-climatizzato-nascosto-casaIl funzionamento si potrà impostare da un unico punto remoto, dal quale si potranno gestire temperatura, velocità, accensione, spegnimento ed altre funzionalità eventualmente presenti. L’eventuale possibilità di regolare una temperatura differente per ogni ambiente sussiste solo nel caso di installazione di serrande motorizzate sulle bocchette del condizionatore, per cui, alcune bocchette potranno essere aperte e altre invece potranno essere chiuse. I sistemi di AIRZONE, marchio specializzato nella climatizzazione a zone, rappresentano la soluzione ideale per questa necessità.

Per quanto riguarda la pulizia dei climatizzatori canalizzati, data la particolarità dell’impianto, è necessario rivolgersi a professionisti in grado di intervenire in modo corretto e con i giusti prodotti su tubazioni, ventole e filtri. La pulizia approfondita dell’intero impianto va fatta di norma una volta all’anno, per garantire una qualità dell’aria ottimale ed evitare il diffondersi di polvere e germi che possono depositarsi all’interno della canalizzazione.

Per maggiori informazioni sugli impianti di climatizzazione canalizzati e per richiedere preventivo e sopralluogo gratuiti, puoi CONTATTARE IL NOSTRO REPARTO SPECIALIZZATO NELLA CLIMATIZZAZIONE. Ti aspettiamo!

Climatizzatore: acquisto e uso consapevole

Da recenti studi, si stima che nel 2050 ci saranno almeno 5,6 miliardi di unità AC (air-conditioning) a livello globale, mentre ad oggi sono solamente 1,6 miliardi i condizionatori installati in tutto il mondo. Nei prossimi anni infatti, saranno i paesi emergenti ad utilizzare sempre più condizionatori e climatizzatori.

In questo quadro, appare chiaro come sia fondamentale l’ecosostenibilità dei sistemi di condizionamento, poiché in prospettiva il singolo acquisto si ripercuote sulla vita e sul pianeta di tutti, oltre che sulle prossime generazioni.

È quindi cruciale, in fase di acquisto, scegliere un apparecchio refrigerante domestico di fascia energetica alta, che oltre ad avere un impatto minimo sull'ambiente, può anche farci risparmiare considerevolmente in bolletta, vista la maggiore efficienza.

I climatizzatori più eco-friendly utilizzano il gas R32, una tipologia pura, che consente di ridurre le emissioni dannose per l’effetto serra di un terzo rispetto al gas R410A, usato in precedenza.

Non bisogna dimenticare poi che la potenza delle macchine deve essere adeguata agli interni che si intendono climatizzare, scegliendo un apparecchio con il giusto valore di Btu.

Per effettuare una scelta consapevole, è importante affidarsi a persone esperte, che, in considerazione di tutti questi paramenti, possano studiare le esigenze e gli spazi del cliente per proporre soluzioni corrette e mirate.

Risultati immagini per air conditioning comfort

Per quanto riguarda l’utilizzo del nostro condizionatore, un consiglio per incidere meno sui consumi è quello di utilizzare la macchina come deumidificatore, funzione utile per togliere immediatamente quell'effetto di caldo soffocante così fastidioso. Oggi ci sono sistemi intelligenti che regolano autonomamente questo tipo di funzioni, a seconda del grado di umidità e delle condizioni interne.

Un altro accorgimento utile è la programmazione del climatizzatore, andando a impostare orari e modalità che permetteranno di raggiungere temperature confortevoli ma senza caricare eccessivamente la macchina.

Per informazioni e consigli SULL'UTILIZZO del climatizzatore, oppure per un preventivo gratuito per l’installazione di un nuovo impianto, potete contattarci o passare nel nostro punto vendita dedicato a Dalmine. Clicca qui per vedere dove siamo!